Delegazione "Maria Regina del Paradiso"

Papua Nuova Guinea

La prima evangelizzazione di questa terra è iniziata quasi 60 anni fa, quando i missionari Francescani e Passionisti arrivarono sull’isola. L'Istituto del Verbo Incarnato è arrivato 14 anni fa e si è stabilito nella piccola Dioecesi di Vanimo, nel nord-ovest, molto vicino al confine con l'Indonesia. Insieme al Vescovo, Monsignor Cesare Bonivento, i padri dell’IVE hanno fondato il Seminario Diocesano "San Carlo Borromeo", rispondendo alla sua richiesta.

Nel 2002 le Serve del Signore e della Vergine di Matarà sono arrivate in Papua Nuova Guinea, per aiutare i padri nel loro lavoro pastorale. Si occupano del Centro Pastorale preparando materiale per il catechismo e gestiscono una casa per ragazze con problemi di famiglia (una trentina di ragazze vivono con loro). I padri insegnano nel Seminario per preparare i futuri sacerdoti al loro ministero. E 'importante formare sacerdoti locali che conoscono meglio la propria gente, la lingua e la cultura, in modo che possano fare quello che uno straniero non può, in particolare per le numerose comunità isolate nella giungla. L'insegnamento è composto da circa 24 materie filosofiche, teologiche ed esegetiche.

La parrocchia ha molte piccole comunità situate sulla costa o nella giungla, in cui i missionari organizzano missioni popolari, processioni con la statua della Vergine di Lujan e insegnano il catechismo insieme ai volontari. L'amministrazione dei Sacramenti è comunque la priorità in un paese in cui gli standard di vita sono molto bassi e molte persone sono ancora ignoranti riguardo la fede in Cristo. Un apostolato notevole è stata la traduzione del Vangelo in Pidgin (la lingua locale, un misto di inglese e dialetti del posto), che ha aiutato l'attività pastorale.